I vantaggi di usare l’olio d’oliva per i nostri cani

261
olio alimenti cani

Definito l’oro liquido, indispensabile per la vita di ognuno di noi, l’olio d’oliva è un condimento apprezzato e benefico non solo per l’organismo umano ma anche per la salute dei nostri amici a 4 zampe. Volendo somministrare un mezzo cucchiaio di olio EVO insaporiremo una triste ciotola di croccantini al nostro cagnolino, il quale non soffrirà mai di inappetenza e non ci farà penare sull’aspetto del nutrimento.

I benefici dell’olio nel pasto del cane

Accompagnato da spezie sane e per nulla grasse (tipo la cannella e la curcuma) l’olio contribuisce dunque a rendere gustosi i pasti dei nostri amici a quattro zampe. Tuttavia al di là della questione palato, che potrebbe essere più o meno fino in base al cane, sono altri i vantaggi di cui potrebbe godere il nostro fedelissimo se assumesse la giusta dose d’olio.

Ovviamente, in virtù di quelli che sono i benefici che di seguito andremo ad argomentare, bisogna sapere scegliere con cura l’olio che mangiamo noi e che daremo al cane, perché solo la qualità e la massima fiducia in ciò che scegliamo può regalare i risultati positivi sperati.

Pur essendo l’olio di oliva ipercalorico, contiene le giuste sostanze nutritive per aiutare il nostro cane a perdere peso. Questo avviene grazie ai grassi monoinsaturi che velocizzano il metabolismo dei grassi, e rendono più fluido lo scioglimento del grasso nelle cellule adipose.

Prevenire il cancro e combattere le malattie

I vantaggi di somministrare l’olio al cane continuano. Va infatti considerato che alcune sostanze contenute nell’oro liquido, tipo l’acido oleico, lo squalene e i terpenoidi, sono considerate come un’ottima cura preventiva verso il cancro, che ammazza il 50% dei cani con più di 10 anni di età.

Sempre rimanendo in tema di malattie, gli antiossidanti dell’olio (tra cui i polifenoli, la vitamina E, la clorofilla e i carotenoidi)  intervengono sul sistema immunitario, aiutando il cane a superare malesseri e malattie, soprattutto a ridosso del cambio stagione. Queste sostanze tra l’altro contribuiscono a mantenere giovane il cani evitando l’invecchiamento precoce.

Se i cani poi hanno superato una determinata età, l’olio di oliva si rivela utile per mantenere sano e funzionante il cervello, combattendo il declino psichico. Anzi c’è chi crede che assumere quotidianamente l’olio, aiuta alcuni cani di razza a diventare più intelligenti.

Energia e iperattività saranno due caratteristiche fondamentali del nostro amico a quattro zampe qualora gli dessimo l’oro liquido. Questo è vero in quanto l’olio tende ad aumentare il flusso del sangue, favorendo il corretto funzionamento della circolazione e della respirazione.

 

 

Come evitare rischi per la salute

Per i cani che tendono a cibarsi di pietanze secche, l’olio è un ottimo alleato, anche se si sposa bene pure con Cibo umido. Non vengono dalla scienza riscontrati svantaggi, purché esso venga inserito nella dieta del cane con parsimonia e progressivamente. Per questo non gli si deve dare più di mezzo cucchiaio alla volta, onde evitare che sviluppi attacchi di diarrea.

Questo è il segreto PWR sfruttare al massimo i poteri dell’olio: usarlo con parsimonia. E infatti in merito alle dosi ideali, i veterinari si raccomandano sempre di dare al cane un cucchiaino scarso per pasto, ogni 9 kilogrammi di peso corporeo. Prettamente va scelto quello extravergine in quanto più leggero e maggiormente nutriente.