Home / Gatti / Gatto Siberiano: carattere e prezzo
Gatto Siberiano: carattere e prezzo

Gatto Siberiano: carattere e prezzo

​Il Siberiano è un mastodontico gattone dall’espressione dolce che, purtroppo, non possiede ancora tutte le caratteristiche del gatto domestico.

Il padrone ideale deve accettarlo per la sua “selvaticità” e ne deve rispettare il carattere veramente indipendente.

Poiché è molto sensibile ai rumori estranei e improvvisi, ai quali reagisce soffiando minacciosamente, sarebbe opportuno farlo vivere in campagna e con una famiglia poco numerosa.

Gatto Siberiano: orgini e storia

La storia del Siberiano è di data recente: fu descritto per la prima volta, nel 1925, sulla rivista naturalistica Brehms Tierleben fra i gatti a pelo semilungo del Caucaso.

Riguardo alle origini, si pensa che il colosso siberiano altro non sia che un incrocio fra il gatto domestico, importato dai coloni russi in Siberia, e il gatto selvatico dei monti Uralie dell’altopiano della Siberia centrale.

In Europa quella del Siberiano è una razza di recente scoperta. Il primo esemplare fu importato da Leningrado in Germania nel 1989 ​da due allevatori: Hans e Betti Schulz.

Oggi il loro allevamento conta molti esemplari di Siberiani, divenuti dei grandi campioni.

È merito dell’allevatrice Elisabeth Terrel e di David Boehm se il Siberiano si è diffuso anche negli Stati Uniti, dove ha conquistato il Guinnes dei primati “rubandolo” al colosso d’America: il Maine Coon.

Gatto Siberiano: carattere

​Il Siberiano conserva ancora molte caratteristiche del gatto selvatico: si è addolcito grazie al programma d’allevamento, ma non è ancora facilmente addomesticabile.

Vivace e intelligente, ha brillanti doti di cacciatore e una grande esigenza di indipendenza e libertà: soprattutto i maschi possono allontanarsi da casa per lunghi periodi e addirittura non farvi più ritorno.

In genere le femmine, molto più casalinghe dei loro compagni, tendono ad appartarsi in luoghi nascosti e sicuri quando partoriscono perché non vogliono essere disturbate.

Gatto Siberiano: morfologia

Il ​Siberiano è un gatto dalle dimensioni mastodontiche: gli esemplari maschi possono raggiungere i dodici chili di peso, mentre le femmine pesano tra i sei e gli otto chili.

Per giungere a queste dimensioni impiegano più o meno cinque anni, e a sviluppo ultimato hanno un aspetto forte e possente.

Il corpo ha una muscolatura pesante e ben sviluppata. La testa, di dimensioni medie, è a cuneo modificato con contorni arrotondati; la parte superiore è piatta e il muso è contornato da linee circolari con le guance poco prominenti.

Il collo, molto muscoloso e possente, è di lunghezza media.

Le orecchie, posizionate agli angoli della testa e inclinate in avanti, sono medio-grandi, larghe alla base e arrotondate in punta; sul loro retro il pelo è corto e sottile, e all’incirca a metà altezza si fa più folto e lungo.

In genere sulla punta delle orecchie il pelo termina con un ciuffo (come nella lince).

Gli occhi, molto grandi, sono quasi rotondi, inclinati verso la base esterna delle orecchie e ben distanziati fra loro; il colore tipico che li caratterizza è un giallo-verde intenso.

Le zampe sono grosse, tonde e molto vigorose e terminano con piedi giganti e arrotondati; quando sono tese le gambe posteriori sono leggermente più lunghe di quelle anteriori.

Il dorso è arcuato e molto lungo, e il ventre è tondo e compatto. La coda è larga alla base, mediamente lunga e smussata in punta.

Gatto Siberiano: mantello

​Il mantello del gatto Siberiano può essere medio-lungo o lungo molto fitto e idrorepellente con sottopelo aderente e poco folto.

Il pelo appare più corto sulle scapole ed è fondamentale che la collaretta sia abbondante e poderosa.

Per il mantello del Siberiano sono ammessi tutti i colori e le relative combinazioni; sono, invece, escluse le categorie pointed.

Nei soggetti tigrati è ammesso il colore bianco sul mento, il petto e lo stomaco; il colore deve apparire intenso e vivace.

Gatto Siberiano: gestione e cure

​Per rendere più docili e domestici i piccoli di Siberiano è utile metterli a contatto con l’uomo appena svezzati.

Il padrone deve riuscire, con carezze e offerte di cibo, a far capire a queste piccole “belve” di essere loro amico e di volersi
o, prendere cura di loro.

Praticamente, solo in questo modo i gatti Siberiani saranno in grado di migliorare il loro carattere domestico e, una volta divenuti adulti, potranno trasmetterlo ai loro figli.

Gatto Siberiano: Neva Masquerade

È la ​variante colorpoint del Siberiano. Il nome deriva dal fiume Neva luogo in cui sono stati visti per la prima volta Siberiani con questa tonalità di colore.

Oltre a essere colorpoint, i Neva Masquerade devono avere sempre gli occhi blu, anche se di tonalità variabile dall’azzurro chiaro al blu scuro.

Due genitori Neva Masquerade avranno sicuramente cuccioli con le medesime caratteristiche, mentre è possibile che nascano cuccioli Neva Masquerade da due genitori Siberiani se portatori del gene colorpoint.

Alla nascita i cuccioli sono bianchi ma già nelle prime settimane di vita assumono la colorazione definitiva.

Poiché la maggior parte delle associazioni feline considera questo gatto una variante di colore del Siberiano, in linea di massima lo standard di razza segue quello stabilito per i Siberiani.

Dal 2009, però, è in corso da parte della FIFé il riconoscimento come razza autonoma (codice EMS: NEM).

 

Leggi anche

Sacro di Birmania

Gatto Sacro di Birmania: carattere e prezzo

Chi sceglie un Gatto Sacro di Birmania come compagno con cui trascorrere le proprie giornate, è per il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *