Gli standard delle razze feline

0
379
Gli standard delle razze feline

Anche per i gatti così come per i cani, lo standard di razza è l’insieme delle specifiche morfologiche ideali che ogni gatto deve soddisfare per appartenere a quella determinata razza.

Quanto più il gatto si avvicina allo standard, tanto più è considerato “in tipo”, cioè più aderente alle caratteristiche di razza, quindi con maggiori possibilità di intraprendere una vittoriosa carriera nelle esposizioni di bellezza.

Le razze feline vengono definite su 4 categorie: esotici e persiani, pelo semilungo, pelo corto e somali e razze orientali.

Le associazioni internazionali che riconoscono lo standard di razza sono:

  • AACE American Association of Cat Enthusiasts
  • ACF Australian Cat Federation
  • ACFA American Cat Fanciers Association
  • CCA Canadian Cat Association
  • CFA Cat Fancier’s Association
  • FIFé Féderation Internationale Féline
  • GCCF Governing Council of the Cat Fancy
  • LOOF Livre Officiel des Origines Félines
  • SACC Southern Africa Cat Council
  • TICA The International Cat Association
  • WCF World Cat federation

Ma perché portare un gatto a un’esposizione?

In realtà, il suo significato va oltre il fatto di mettere in mostra il proprio amico a quattro zampe.

Se si considera che spesso la vittoria di un giorno è frutto di anni di appassionato lavoro, è facile capire l’importanza che, per esempio, può avere un allevatore.

Il continuo confronto tra giudici e allevatori, rappresenta probabilmente l’unica forma di tutela per il mantenimento e la conservazione della razza. In sintesi possiamo dire che lo standard di una tassa felina descrive quella che si può definire la morfologia ideale.

Chi stabilisce lo standard di una razza

Lo standard di una razza viene fissato da speciali commissioni dalle associazioni feline internazionali.

Ma come facciamo a sapere se il nostro gatto è veramente di razza? Prima di tutto attraverso il “pedigree del cucciolo” che rappresenta la carta d’identità del gatto e deve essere consegnato dall’allevatore all’acquirente.

Viene rilasciato dall’associazione felina nazionale (ENFI) che detiene il Libro delle Origini.

Il pedigree è un documento che riporta moltissime informazioni fra cui l’allevamento di provenienza, il nome del proprietario, il numero di microchip o di tatuaggio ed elenca gli antenati dell’esemplare per almeno due o quattro generazioni.

LASCIA UN COMMENTO