Cani addestrati a fiutare l’epilessia

0
1383

Si chiamano “seizure alert dogs ” e sono addestrati a soccorrere te persone durante un attacco.

Quello che sappiamo su come i cani possono avvertire dell’insorgere di un attacco epilettico prima che si verifichi è ancora un mistero.

Dal punto di vista scientifico, c’è ancora così tanto che rimane da stabilire! Nello studio del 1998 condotto da Dalziel, Uthman e colleghi, un questionario qualitativo è stato completato da 63 soggetti affetti da epilessia.

Dei 63 soggetti, 29 avevano cani di proprietà, di questi, 9 hanno riferito che i loro cani hanno risposto positivamente durante l’attacco rimanendo loro vicino, leccandoli sul viso e sulle mani, mentre 3 di loro hanno segnalato con anticipo l’insorgere di un attacco.

Lo studio per quanto piccolo nei numeri ha evidenziato che non esiste una relazione tra la capacità di allertare e il tipo di razza, l’età dei cani o il sesso.

Inoltre alcuni sono in grado di prevedere e avvertire con anticipo l’insorgere di una crisi sesso, inoltre, come riferisce Megan Esherik addestratrice e partner della Canine For Life, “lo studio ha indicato che la capacità di alcuni cani di segnalare con anticipo l’insorgere di una crisi epilettica nell’uomo, dipende anche dal fattore umano, cioè dalla capacità che le persone hanno di cogliere i segnali che il cane sta mandando.”

In generale, la persona ha bisogno di avere la capacità cognitiva di notare che il cane sta cercando di metterli in guardia e rispondere di conseguenza.

A volte il cane può segnalare in modi più sottili, diversi dall’abbaiare o raspare, e la persona deve essere in grado di catturare questi segnali.

Alcuni addestratori e ricercatori ritengono che il cane sia in grado di allertare rilevando piccoli cambiamenti nel comportamento umano, mentre altri affermano che dipende dall’emanazione chimica che il corpo sprigiona prima della scarica elettrica.

Tutti però sono d’accordo nell’affermare che un forte legame affettivo tra le parti possa sostenere tali comportamenti.

Una delle razze maggiormente predisposte a fiutare queste l’insorgere di queste situazioni è quella dei Labrador Retriever sottoposti a particolari programmi di stimolazione nuero sensoriale fin da cuccioli.

LASCIA UN COMMENTO