La responsabilità civile

0
424

Possedere e allevare un cane a tanti può sembrare una cosa naturale, semplice e banale; in realtà, la legge collega alla detenzione di animali d’affezione (animali da compagnia come cani, gatti, uccelli, piccoli mammiferi, animali da terrario e pesci ornamentali) delle responsabilità legali molto importanti.

Gli animali sono fonte di responsabilità civile per il proprietario o per chi li ha in gestione: entrambi sono responsabili dei danni causati dall’animale.

Normalmente, si tende a escludere questa responsabilità in chi possiede il cane solo per ragioni di custodia, di governo o di mantenimento (per esempio un dog sitter). Inoltre, non importa se il cane si trova sotto la custodia diretta dei responsabili o lontano dai medesimi perchè sia fuggito o smarrito, la responsabilità permane anche senza il controllo diretto.

Vi è un solo caso in cui il proprietario e l’utente non rispondono dei danni causati dal cane: quando dimostrano l’esistenza del caso fortuito, in altre parole un fattore esterno, un evento straordinario, imprevedibile, inevitabile ed eccezionale che supera ogni possibilità di resistenza o contrasto da parte dell’uomo.