Il cambio muta nel cane: la giusta alimentazione

0
575
MyLabrador

I cani cambiano il pelo del mantello due volte l’anno, in primavera e in autunno.

Ad incidere sulla durata di questa variazione stagionale intervengono svariati fattori: la razza (tipo di mantello), l’ambiente dove vivono abitualmente (casa o giardino) e soprattutto lo stato di salute.

Una moderata perdita di pelo è fisiologica, come lo è il suo accentuarsi nei cambi di stagione primaverile e autunnale (la cosiddetta muta), non deve essere però troppo abbondante o continua per tutto l’arco dell’anno.

In questo caso, infatti, è consigliabile rivedere anzitutto l’alimentazione, potrebbe infatti trattarsi di intolleranze o carenze vitaminiche causate da alimenti non adeguati.

Questo può succedere sopratutto quando si usano mangimi industriali che contengono grandi percentuali di cereali (farine di mais), antiossidanti e conservanti che portano il pancreas del carnivoro ad un elevato stress e una perdita delle difese immunitarie.

Una corretta alimentazione sta alla base del benessere animale ed è in grado di migliorare sorprendentemente molti disturbi dei nostri piccoli amici anche senza l’utilizzo di terapie farmacologiche.

Nei casi più gravi consigliamo comunque di accertare eventuali presenze di parassitosi (sia interne sia esterne) con un’accurata visita dal proprio veterinario di fiducia, come anche la presenza di eventuali altre patologie concomitanti.

L’alimentazione ideale per un cane in salute sarebbe quella che madre natura ha fornito al lupo per migliaia di anni: carne cruda, ossa e verdure. Alimenti che contengono enzimi vitali e che permettono al cane una corretta digestione in tempi brevi.

Questo tipo di alimentazione naturale BARF (Bones & Raw Foods) e viene utilizzata da molti allevatori con eccellenti risultati.

LASCIA UN COMMENTO