Sacro di Birmania

0
595
Sacro di Birmania

Chi sceglie un Gatto Sacro di Birmania come compagno con cui trascorrere le proprie giornate, è per il suo stupendo carattere e per la sua bellezza. È un gatto elegante in tutti i suoi movimenti, con uno sguardo magnetico ed intenso, e accarezzarlo è una sensazione molto piacevole a causa del suo pelo morbido e setoso.

La convivenza con il Sacro di Birmania crea uno stretto legame con il padrone, grazie al suo carattere forte e vitale. Adora giocare anche quando è adulto, ma non solo… sempre con il suo padrone.

Il gatto birmano si diverte a giocare con i peluche e con i bimbi di casa. Tutto quello che trova aperto diventa di sua proprietà (scatole, buste, armadi) e adora nascondersi o intrufolarvisi dentro.

Molti maschi di questa razza tendono ad aspettare a cibarsi, e aspettano che eventuali femmine e piccoli abbiano finito il loro pasto; per questo motivo viene definito “gentilgatto”.

Il gatto Birmano vive bene in appartamento e si relaziona in modo profondo con il padrone, tanto da esserne dipendente; per questo motivo soffre la solitudine.

Nel caso dovesse restare molte ore da solo, il consiglio è di fargli avere la compagnia di un altro gattino con cui potrà giocare e sentire meno la mancanza del padrone. Il Birmano è talmente dipendente dall’uomo che amerà fissare lo sguardo del suo padrone per molto tempo.

Il  Sacro di Birmania non soffre di obesità ed è in grado di controllarsi. Un’alimentazione sana ed equilibrata si può fornire con crocchette (sempre a disposizione) e una ciotola di acqua fresca. Ogni tanto si può aggiungere anche del cibo umido.

Il pelo del Birmano è molto morbido e quasi mai si infeltrisce o si annoda. Per mantenere un pelo brillante, oltre a una alimentazione equilibrata, è sufficiente spazzolarlo ogni settimana. Nei periodi in cui il gatto cambia muta è consigliato fare un bagno mensile per rinnovare il pelo, eliminare il pelo morto e favorire la crescita di quello nuovo.

Le orecchie possono essere pulite con una garza asciutta, sfregando delicatamente verso l’esterno. Anche le unghie possono essere spuntate di qualche millimetro ogni qualvolta sia necessario per evitare incidenti durante il gioco tra gatto-gatto o gatto-uomo.

Se disponibile un giardino, questa operazione è superflua perché il gatto le consumerà durante il gioco all’esterno.

A chi è adatto il Birmano?

Il sacro di Birmania è un gatto di buon carattere: tranquillo, sereno, equilibrato e particolarmente affettuoso. Adora la compagnia del suo padrone o, in mancanza di meglio, di un altro gatto.

Si affeziona all’uomo in modo speciale, offre una preziosa compagnia alle persone anziane o a chi passa molto tempo a casa. Ama giocare e quindi si adatta anche ai bambini.

Non è aggressivo e difficilmente estrae gli artigli, ma questo non significa che sia un tipo sottomesso, anzi!

Ha una spiccata personalità al punto che le sue abitudini hanno una priorità assoluta rispetto a quelle di tutti gli altri componenti della famiglia.

Per queste motivi il gatto Birmano è ideale per stare con i bambini: è molto giocherellone ma non è mai aggressivo e non si ribella mai verso l’uomo, anzi cerca sempre di stabilire un rapporto molto profondo.

La sua aspettativa di vita media è di circa 14 anni.